Mario Sette
  • Mario Sette

    Mario Sette

    “Amo il Tango perché è rispetto reciproco e connessione.”

     

    Proveniente dalle Arti Marziali, Muay Thay e Kick Boxing, praticati e insegnati a livello semi-professionistico per 15 anni, si avvicina al Tango nel 2009.

     

    Viaggia moltissimo in Argentina, approfondendo a Buenos Aires lo studio del Tango Argentino, tecnica, cultura e musica di questo ballo, partecipando a numerosi stage.

     

    Approfondisce lo studio di questa disciplina con Fabian Peralta, Julio Balmaceda, Adrian Veredice, Diego Escobar, Diego Benavitez, Daniel Oviedo, Jose Fernandez, Fernando Gracia, Alejandro Larenas, Sebastian Arce e su tutti Mariano Chicho Frumboli.

     

  • IMG_6069
    mario

    Continua a studiare moltissimo, ritenendo il percorso di studio del Tango un sentiero inesauribile.

     

    Insieme alla sua ballerina e compagna di vita, Natascia Crescenzi, ha fatto parte della Compagnia Teatrale di Catania per lo spettacolo ”Di che Tango sei?”, esibendosi in spettacoli con personaggi artistici, italiani e stranieri, di straordinario livello.

     

    Il suo tango si basa sulla ricerca costante della comunicazione, sull’improvvisazione e sull’abbraccio. Amante della musicalità e della necessità di non conformarsi a nessuno schema.

     

    Insieme a Natascia tiene corsi regolari sia a Roma sia fuori città e stage in diverse città italiane.

     

    Rapito dalla cultura argentina, approfondisce notevolmente lo studio della musica, formandosi anche come musicalizador, lavorando in città come Roma, Catania, Cosenza, Firenze, Treviso, Lecce e Torino, oltre che in alcuni festival internazionali.

     

    Ama le serate ricche di energia, che cerca di ricreare ogni qual volta siede in consolle.